FocusCabasse IO2

Home/Articoli/FocusCabasse IO2

FocusCabasse IO2

Sono ormai anni che convivo con il mio sistema hi fi.. cambiano gli ampli.. passano le sorgenti… ma i diffusori rimangono gli stessi (un po come dicevano i Led Zeppelin).

Le Cabasse IO2 accoppiate con il loro sub Santorin 25 sono ormai in pianta stabile parte di casa mia.. e per ora non vedo una reale alternativa che possa spodestarle dal loro trono. Voglio dedicare solo poche righe e spiegare il preche’. Da sempre sono amante dei diffusori elettrostatici a causa della loro capacita’ di riprodurre un palcoscenico ampio e credibile; ma allo stesso tempo non disdegno per niente i vecchi monitor JBL che danno emozioni di tutt’ altro genere…Mi piace ascoltare musica dal vivo quindi sono scartati tutti quei sistemi monitor che hanno un immagine stereo piccola piccola e allo stesso tempo non sono minimamente in grado generare una risposta in frequenza profonda con la giusta pressione. Mediamente vedo un concerto ogni due mesi e di conseguenza mi piace ritrovare a casa, con le dovute proporzioni, quello che ho ascoltato live! Ecco le IO2 sono tutto questo!! Un concerto live a casa!! La ricostruzione e’ a dir poco incredibile forse anche piu’ grande di un eletrostatico, questo perche’ beneficiano dei dettami dell SRS (source coherent system) sviluppato da Cabasse in oltre 50anni. I cabinet sferici e gli altoparlanti coassiali con il tweeter posizionato DAVANTI al woofer ricreano voci naturali e soundstage esteso, paradossalmente con un concetto opposto a quello dei pannelli in mylar.. cabasse privilegia un controllo certosino delle riflessioni in ambiente, i pannelli elettrostatici fanno l’opposto, diffondo “dipolarmente” il suono … (come ottenere un medesimo risultato con tecniche tra l’oro all’ antitesi).

L’elevata effcicienza dei satelliti , oltre 93db in camera anaecoica, e il sub da 25 dotato di amplificazione da 300W sono in grado di offrire inoltre pressioni che fanno impallidire anche una klipshorn , lo so sembra strano due “pallucce” da 15 cm di diametro… e invece si!! Sopratutto se il motore e’ cosi grande che occupa quasi tutto il volume della sfera!!! cabasse in un vecchio catalogo le dava per 122db di picco .. e non e’ poco!!

Ultima ma non meno importante e’ la facilita’ di inserimento in ambiente domestico. Grazie alla basetta magnetica bastera’ posizionare il satellite su un supporto o parete attrezzata e indirizzarlo vesto il punto d’ascolto per ottenere il giusto soundstage. Per quanto riguarda la gamma bassa il santorin 25 e’ semplicemente uno dei sub piu’ veloci che abbia mai ascoltato nella sua facia di peezzo, in meno di 5 minuti si riesce a trovare la giusta taratura e grazie alla guida che ho postato qui anche il giusto volume 🙂

Vi invito a vistarci a Roma o a Fondi per una demo…

– See more at: http://www.magicsound.it/magicsound-blog/Articoli/Il-mio-diffusore-preferito-Cabasse-IO2#sthash.Q7ULdoxD.dpuf

2016-11-09T09:51:35+00:00 novembre 9th, 2016|Articoli|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento