Nuovo assistente vocale Sonos

23 Marzo 2024

I dispositivi Sonos supportano l’assistente vocale Alexa di Amazon da quasi cinque anni. Sonos One del 2017 è stato il primo altoparlante realizzato dall’azienda con microfoni integrati e quasi tutti gli altoparlanti prodotti da allora hanno funzionato con Alexa, e Google Assistant. Nonostante il supporto di questi servizi popolari, Sonos ha deciso di creare il proprio assistente vocale. Sonos Voice Control, è progettato specificamente per funzionare solo con la musica, quindi non è esattamente un concorrente di Alexa e Google Assistant ha lo scopo di controllare nello specifico la tua libreria musicale il più rapidamente possibile.

Sonos Voice Control sarà disponibile su tutti gli altoparlanti Sonos dotati di microfono, a partire dal Sonos One di prima generazione. Come altri assistenti vocali, usi una frase di attivazione (Hey Sonos) e puoi chiedergli di riprodurre brani, album o artisti di Apple Music, Amazon Music, Deezer o Pandora. Puoi anche chiedergli di riprodurre stazioni da Sonos Radio. No, Spotify e YouTube Music non sono disponibili al momento, anche se Sonos afferma che prevede di aggiungere altri servizi in futuro.

Sonos Voice Control come detto non è un vero concorrente di Alexa, è specificamente progettato per la musica e il controllo del tuo Sonos System. Ciò significa che puoi chiedere a Sonos di spostare la musica che stai ascoltando da un altoparlante all’altro o di riprodurla su tutti gli altoparlanti collegati della tua casa. Funzionano anche comandi semplici come volume e salto delle tracce.

Sonos promette anche che la configurazione sarà semplice da attivare nell’app Sonos: poiché non ti connetterai a un sistema di terze parti.

Ti starai chiedendo perché dovresti usare Sonos Voice Control su uno degli altri assistenti vocali che funzionano con i suoi altoparlanti. La società ritiene che la privacy sarà un grande punto di forza in questo caso, poiché cita una ricerca secondo cui molte persone che non impostano i comandi vocali sugli altoparlanti Sonos lo fanno a causa di problemi di privacy. Ma Sonos Voice Control risolve questo problema facendo tutto sul dispositivo: la società è stata esplicita al riguardo in una conferenza stampa, affermando che nessun comando vocale viene salvato o inviato dal dispositivo a Sonos.

Questo ha un altro vantaggio: Sonos Voice Control è veloce. La maggior parte delle volte, non è necessario che risponda verbalmente alla tua domanda, quindi chiedigli semplicemente di riprodurre una canzone e la canzone viene riprodotta. Con Sonos Voice Assistant, non c’è risposta verbale e il tempo necessario per elaborare e comprendere i comandi sembra essere molto più veloce rispetto a quando utilizzi Google Assistant o Alexa sugli altoparlanti Sonos.

Sonos Voice Control arriverà negli Stati Uniti il ​​1° giugno, seguito dall’europa entro la fine dell’anno.

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email per iscriverti alla nostra newsletter.

Saremo felici di ascoltare i tuoi commenti

Lascia un commento

Close Popup

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Close Popup
Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi.

Cookies Tecnici
Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Save
Accetta tutti i Servizi
Open Privacy settings
Magicsound.it
Logo
Apri la chat
Possiamo aiutarti?
Ciao
Possiamo aiutarti?
Carrello